Manu

Manu
Che tu sia una persona molto speciale
credo di poterlo dire senza tema di esser contraddetta.
Anche se son contraria ai manuali di cui ne esiste uno per ogni occasione,
la dedica sembrava scritta apposta per te, così l’ ho comprato. 
Diciamo che se alla fine me lo tirerai in testa, data la mole non farà grossi danni. 
Cara Manu
Nel libro alcune cose ci azzeccano, altre non avrebbero azzeccato anche se avessimo avuto un’infanzia normale…
Spero che ti faccia 
Sorridere
commuovere
ricordare
sospirare
nostalgicare
Fra le cose vere:
La passi sempre liscia
Mi conosci, tu sai perché sono fatta così
Non mi sono mai stupita che tutti ti preferiscano perché anch’io subisco il tuo fascino.
Tutto quello che ti fa soffrire
ferisce anche me 
Il Male che qualche volta ottieni è una goccia di fronte al Mare di Bene e di Emozioni che smuovi. 
Inesauribile fonte di informazioni o pettegolezzi.
Sempre molto diverse da piccole, 
adesso sento la somiglianza.
Non ci si può licenziare dal ruolo di sorella
dalle migliori amiche, dai fidanzati 
ci si può separare. 
Le sorelle restano tali per tutta la vita
So che potrei confidarti tutto.
Non lo faccio perché come sorella maggiore non devo avere problemi o difetti.
Mi concedo inquietudini che spargo generosamente in seno alla famiglia. 
Ogni volta che arrivo sono come un vortice che rovista e mette tutto in discussione, da gustare a piccole dosi, ma resto poco.
Hai una conoscenza viscerale di me.
Non è facile essere mia sorella.
Sono una collezionista di frammenti di memoria 
alla ricerca disperata di vecchie tessere. 
Esisto anziché vivere in un’eterna adolescenza, con un occhio piangente al passato e uno sognante al futuro.
Sfoggio i miei pochi ricordi, che son più di quelli tuoi, ma solo un quinto di quelli degli Altri, come piaghe aperte. 
Gli Altri però non vogliono aggiungere altro Dolore. 
Sembra che io ti rimproveri per aver detto sì alla vita, 
per essertela cavata meglio nella selva oscura del nostro passato,
per aver guardato avanti e non indietro. 
Siamo frutti di un fiore reciso in boccio. 
Io son diventata una bella pianta sterile  
Ma tu
Tu sei un fiore raggiante.
La distanza ci dà la giusta dimensione. 
Per due caratteri forti e sensibili come i nostri la troppa vicinanza 
così come la troppa lontananza può essere fatale. 
Tu che mi difendi con gli altri e mi critichi a fronte alta.
Mi manca il tempo che insieme non abbiamo trascorso.
Ti amo attraverso i Nipoti che mi hai dato, capolavori inimitabili.
Non voglio distoglierti dal tuo ruolo di madre.
So che nel tuo mondo affettivo sono una forte presenza.
Alessia                 Aprile 2008

Dieser Beitrag hat einen Kommentar

Schreibe einen Kommentar

Menü schließen